Jobs Act: Ci sono problemi se stipulo un co-co-co con un soggetto per svolgere un corso a tutti dipendenti della durata di un anno?

Jobs Act: Ci sono problemi se stipulo un co-co-co con un soggetto per svolgere un corso a tutti dipendenti della durata di un anno?
image_pdfimage_print

Per quanto l’attività lavorativa del collaboratore (co-co-co) sia diversa rispetto a quella dell’azienda, per valutare la genuinità del contratto di collaborazione, tenga presente questi presupposti da evitare:

  1. Prestazione di lavoro esclusivamente personali
  2. Attività esclusivamente presso la committente
  3. Continuità della prestazione
  4. Etero-organizzazione: il committente decide luogo e orari della prestazione.

 

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 489 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Un dipendente impugna il trasferimento in quanto figura tra gli amministratori locali. È possibile impedire un trasferimento per tale motivo?

L’articolo 78, comma 6, del D.L.vo 267/2000 (TU delle leggi sull’ordinamento degli enti locali) dispone espressamente che “Gli amministratori lavoratori dipendenti, pubblici e privati, non possono essere soggetti, se non

Le unioni civili vanno in qualche modo monitorate? Possiamo equipararle ai coniugi o dobbiamo distinguerli?

La norma che ha creato le unioni civili ​(Legge n. 76/2016) ​prevede che in tutte le occasioni (es. leggi, regolamenti e contratti collettivi) ove è presente la parola «coniuge», «coniugi»

Stiamo costruendo un accordo che prevede un incentivo all’esodo con un lavoratore. Mi conferma che l’ indennità di Naspi arriva a 1.300 euro?

Il valore massimo dell’ indennità mensile è pari a € 1.300. L’ indennità subirà una progressiva riduzione del 3% al mese dal primo giorno del quarto mese di fruizione (dal

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento