Vi sono casi in cui l’indennità sostitutiva del preavviso e dovuta in assoluto?

image_pdfimage_print

Morte del lavoratore, dimissioni per giusta causa,, dimissioni della lavoratrice per causa di matrimonio, dimissione della lavoratrice madre ( o del lavoratore padre che l’ha sostituita nelle funzioni) nell’anno dalla nascita del bambino, o dall’affido o dall’adozione, licenziamento ad mutuo dichiarato illegittimo (Cass., n. 4598/1996), licenziamento per giusta causa convertito dal giudice in licenziamento per giustificato motivo (Cass., n. 631/1984).

————————————————————————————————————————————————————–

Articoli in evidenza:

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 479 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ho alcuni lavoratori che vengono retribuiti in misura fissa mensile; devo registrare analiticamente le ore di lavoro nel LUL?

Il Ministero del Lavoro, nel Vademecum del 2008 sul Libro unico ( LUL ), ha precisato che i soggetti per i quali non si devono registrare analiticamente le ore di

Che differenza c’è tra telelavoro e lavoro agile?

Non essendo, il ddl lavoro, ancora legge, le posso rispondere solo con le informazioni in mio possesso. La differenza principale sta nel non prevedere, per il lavoro agile, una unica

Quali sono i nuovi importi che l'azienda deve pagare in caso di licenziamento?

Il contributo, per l’anno 2016, è pari a 486,95 euro per ogni anno di lavoro effettuato, fino ad un massimo di 3 anni. La quota mensile è pari a 40,58 euro/mese.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento