PAPA FRANCESCO SU DISOCCUPAZIONE GIOVANILE

image_pdfimage_print

Papa Francesco“I tassi di disoccupazione giovanile sono uno scandalo”. Lo denuncia papa Francesco ricevendo in udienza la Fondazione ‘Centesimus Annus – Pro Pontifice’. Un grave problema che, come dice il Papa, “non solo richiede di essere affrontato anzitutto in termini economici, ma che va affrontato anche, e non meno urgentemente, come una malattia sociale, dal momento che la nostra gioventù viene derubata della speranza e vengono sperperate le sue grandi risorse di energia, di creatività e di intuizione”. Il Papa, parlando della disoccupazione giovanile, invita a non abbassare la guardia e ad affrontare il problema “come una malattia sociale”.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

POSTE ITALIANE SELEZIONA FRONT END E PROMOTORI FINANZIARI

Poste Italiane ha aperto una selezione per figure front end e Promotori finanziari in diverse regioni. Le selezioni sono aperte in varie regioni italiane. In particolare, per la posizione di front

EPSO: BANDO ADDETTI RECEPTION

L’Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) ha pubblicato un bando di concorso, per titoli ed esami, finalizzato alla costituzione di elenchi di riserva dai quali il Parlamento Europeo attingerà per l’assunzione di 55 nuovi

Legge di bilancio: incentivi occupazione per under 35, assunzione 1500 ricercatori

La Legge di Bilancio è stata approvata dal Consiglio dei ministri nel pomeriggio di oggi. Il primo ministro Paolo Gentiloni è intervenuto dopo il sì alla manovra: “Mesi fa si

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento