BOBBA SU FONDI INTERPROFESSIONALI

image_pdfimage_print

luigibobba“E’ cresciuto il numero delle imprese che ha aderito ai fondi interprofessionali e anche il numero dei lavoratori rappresentati. L’attività in termini percentuali è cresciuta anche se siamo di 4 punti al di sotto della media europea. Credo che sia un buon successo e comunque una strada che può condurre ad avere un sistema organizzato e strutturato con una funzione chiaramente pubblica, ma gestita da questi fondi per far sì che il diritto alla formazione sia esigibile, cioè a cui possano accedere tutti i lavoratori”. Lo dice a Labitalia il sottosegretario al ministero del Lavoro, Luigi Bobba, a margine della presentazione del XVI Rapporto sulla Formazione continua in Italia, realizzato dall’Isfol e presentato ieri a Roma.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

BANKITALIA: STIME PIL

Nel secondo trimestre del 2016 l’economia italiana crescerà allo stesso ritmo del primo, cioè dello 0,3%. E’ la previsione contenuta nelle “Proiezioni macroeconomiche per l’economia italiana” di Bankitalia. In media

FLAI CGIL: AL VIA #CIMETTIAMOLETENDE

E’ partita questa mattina, da piazza della Repubblica, a Roma, la campagna della Flai Cgil #cimettiamoletende, che si articolerà con dieci tende che si muoveranno su tutto il territorio nazionale.

WEB, 47 MILA ASSUNZIONI

Le competenze digitali sono essenziali per oltre 47 mila assunzioni programmate dalle imprese. Ai giovani under 30, professionisti del digitale, si rivolgono due assunzioni su cinque. A quasi tre mesi

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento