CONFIMPRENDITORI SU PRESCRIZIONE DEI CREDITI DI LAVORO

image_pdfimage_print

confimprenditoriIl governo vari con urgenza una norma che definisca tempi e modi per le richieste dei crediti di lavoro, fissando i termini per la loro prescrizione e decadenza. A chiederlo è la Confimprenditori, alla luce del nuovo orientamento giurisprudenziale, successivo all’approvazione del Jobs Act e alla modifica dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori. “Prima di queste modifiche apportate dal legislatore -spiega il presidente della confederazione, Stefano Ruvolo – nelle imprese con più di 15 dipendenti i crediti di lavoro venivano considerati prescritti entro il quinquennio, mentre ora, essendo venuto a cadere il requisito della tutela reale, il termine dei cinque anni viene considerato decorrente a partire dalla fine del rapporto di lavoro e non più dalla maturazione dei singoli crediti”.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento