CONSULENTI LAVORO SU ACCESSO A EMAIL DIPENDENTE

image_pdfimage_print

consulentilavoro“La Corte di Cassazione ha stabilito che la presenza della password nella casella di posta del lavoratore rivela la chiara volontà dell’utente di farne uno spazio a sé riservato. Di conseguenza, l’accesso abusivo di soggetti terzi alla casella e-mail protetta da password personalizzata, anche se aziendale, costituisce reato”. A dirlo la Fondazione Studi dell’Ordine dei consulenti del lavoro in un approfondimento giuridico.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

USO MAIL AZIENDALI

L’uso improprio della mail aziendale non basta per licenziare un dipendente. La Cassazione lo ha confermato. In questi casi il datore potrà applicare la sanzione disciplinare prevista dal contratto. “La

[ Abruzzo – Offerte di lavoro ] Entra nella generazione vincente

Addetti agli impianti sciistici Per importante azienda cliente operante nel settore turistico cerchiamo ADDETTI AGLI IMPIANTI DI RISALITA. Si richiede: – Disponibilità a lavorare ad alta quota e a basse temperature;

TOSCANA: FORMAZIONE PER OSS

Gli allievi degli istituti scolastici toscani per ‘Tecnico dei servizi socio sanitari’ potranno avere anche la qualifica di ‘Operatore socio sanitario’. L’avvio sperimentale di questo percorso formativo aggiuntivo è frutto

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento