CONSULENTI LAVORO SU ACCESSO A EMAIL DIPENDENTE

image_pdfimage_print

consulentilavoro“La Corte di Cassazione ha stabilito che la presenza della password nella casella di posta del lavoratore rivela la chiara volontà dell’utente di farne uno spazio a sé riservato. Di conseguenza, l’accesso abusivo di soggetti terzi alla casella e-mail protetta da password personalizzata, anche se aziendale, costituisce reato”. A dirlo la Fondazione Studi dell’Ordine dei consulenti del lavoro in un approfondimento giuridico.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

RIFIUTI: SINDACATI, 90% ADESIONE SCIOPERO

Secondo i sindacati è stata intorno al 90% l’adesione allo sciopero nazionale dei lavoratori della raccolta rifiuti, che oggi si sono astenuti dal lavoro organizzando una giornata di proteste tenutesi

GIOVANI, MODELLO VENETO

Il sistema veneto, grazie alla rete tra scuola e impresa, associazioni datoriali e sindacati, pubblico e privato, sta offrendo la miglior prova di successo in Italia di Garanzia Giovani ed

CONFSAL SALFI: NUOVA FORMA SCHIAVISMO NELLA PA

“La nuova forma di schiavismo, nell’impiego pubblico, si caratterizza per quattro elementi fondanti: il riconoscimento sociale, il mansionismo, la durata del rapporto ed i mezzi di pressione”. A dirlo Sebastiano

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento