ISTAT SU RETRIBUZIONI A MARZO

image_pdfimage_print

ISTATA marzo l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie rimane invariato rispetto al mese precedente e aumenta dello 0,8% nei confronti di marzo 2015. Complessivamente, nei primi tre mesi del 2016 la retribuzione oraria media è cresciuta dello 0,8% rispetto al corrispondente periodo del 2015. Lo rende noto l’Istat. A fine marzo, ricorda l’istituto di statistica nazionale, i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica riguardano il 40,8% degli occupati dipendenti e corrispondono al 38,7% del monte retributivo osservato.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la definizione di offerta di lavoro congrua

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (Serie Gen. n.162 del 14-7-2018) il Decreto 10 aprile 2018, tramite il quale il Ministero del Lavoro, ai sensi degli artt. 3 e 25

AL VIA BORSA RICERCA 2016

Al via la Borsa della Ricerca 2016, l’evento di networking tra mondo della ricerca universitaria, startup, spin-off, impresa e investitori, organizzato dall’Università di Salerno e da Fondazione Emblema. L’iniziativa, in

Cassazione: mancata certificazione della visita medica

Con sentenza n. 51907 del 6 dicembre 2016, la terza Sezione penale della Corte di Cassazione ha affermato che con le modificazioni nella legge n. 98 del decreto legge n.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento