GEOLOGI: A NAPOLI PRIMO CONGRESSO NAZIONALE

image_pdfimage_print

francesco_pedutoDalle bonifiche dei suoli all’energia, dal dissesto idrogeologico al geoturismo, dal rischio terremoti alla risorsa acqua. Da domani fino a sabato 30 aprile, al via a Napoli il primo congresso nazionale dei geologi. I professionisti lanceranno proposte concrete da consegnare al governo in materia di siti inquinati e discariche, Protezione civile, geoparchi, geositi, università, professione e società, geoscambio, energia, alluvioni, pianificazione, attività estrattive e, inoltre, anche temi importanti riguardanti la professione come quello del geologo progettista. Interverranno il presidente Consiglio nazionale dei geologi, Francesco Peduto, Umberto del Basso De Caro, sottosegretario al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Silvia Velo, sottosegretario al ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Fulvio Bonavitacola, vicepresidente Regione Campania con delega all’Ambiente e all’Urbanistica, Massimo Inguscio, presidente Cnr.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

TERREMOTO: UNIONCAMERE SU AZIENDE

Poco più di 3.700 imprese, 670 delle quali con sede ad Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto, e oltre 5mila addetti totali. Queste le attività produttive, soprattutto di piccola dimensione

EVANGELIZZATORI DIGITALI

A Garanzia Giovani hanno finora partecipato oltre 850 mila giovani: di questi 500 mila sono già stati ricevuti dai Centri per l’impiego. “È il primo progetto italiano che una volta

BOBBA E GOZI, PROGETTO CON FRANCIA PER SERVIZIO CIVILE

“Vogliamo un’Europa della cittadinanza europea, delle opportunità e dei progetti concreti. Per questo, con la Francia, lanciamo un progetto sperimentale per la mobilità dei giovani del servizio civile, basato sulla

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento