SUD: RAPPORTO CONFINDUSTRIA

image_pdfimage_print

cervedPmi in buona salute al Sud anche se alcune criticità non sono del tutto superate: anche se con ritmi più bassi della media nazionale, le piccole e medie imprese meridionali dovrebbero veder crescere, nel 2016, sia il proprio fatturato (+2,8%) sia il proprio valore aggiunto (+4,1%). Analogo miglioramento dovrebbero vedere i margini (Mol +6,7%) e la redditività del capitale investito (Roe 6,4% dal 5,6% del 2013). La tendenza al miglioramento dei principali indicatori economici, che dovrebbe continuare anche nel 2017, emerge dalRapporto Pmi Mezzogiorno 2016, curato da Confindustria e Cerved.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Produzione industriale: +4,1% ad agosto

L’Istat ha riferito che la produzione industriale ad agosto 2016 è cresciuta dell’1,7% rispetto a luglio 2016 e del 4,1% da agosto 2015, nei dati corretti per gli effetti di

MORANDO SU CALO DEBITO

“Abbiamo un impegno ad arrestare la crescita del debito e progressivamente a ridurlo e per questo stiamo mantenendo l’avanzo primario elevato. Stiamo facendo il possibile, ma in nome dell’obiettivo del

Metalmeccanici: siglata l’ipotesi di accordo per il CCNL

È stata sottoscritta, da Confindustria da Federmeccanica, Assistal, Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm, l’ipotesi di contratto nazionale dei metalmeccanici per il periodo 2016-2019, che prevede un aumento medio di 51 euro. Le

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento