Indennità di maternità alle lavoratrici iscritte alla gestione separata [cassazione]

image_pdfimage_print

ministero-del-lavoro

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Economia, ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 79 del 5 aprile 2016, il Decreto Inter-Ministeriale del 24 febbraio 2016, in materia di attribuzione dell’indennità di maternità alle lavoratrici iscritte alla gestione separata.

In particolare, in caso di  adozione,  nazionale  o  internazionale,  e  di  affidamento preadottivo di un  minore,  le  lavoratrici  iscritte  alla  gestione separata di cui all’art. 2, comma 26, della legge 8 agosto  1995,  n. 335, hanno diritto all’indennita’ di maternità  per  un  periodo  di cinque mesi, secondo le modalita’ previste dall’art. 26, commi 2, 3 e 5 del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151.

L’Ente autorizzato, che ha  ricevuto  l’incarico  di  curare  la procedura di adozione internazionale, certifica la data  di  ingresso del minore e l’avvio presso il tribunale italiano delle procedure  di conferma  della   validità   dell’adozione o di riconoscimento dell’affidamento preadottivo.

 
Fonte: Ministero del Lavoro
 

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 295 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Garante privacy: Linee-guida per il diritto alla privacy dei dipendenti

Con la pubblicazione della Newsletter n. 430 del 24 luglio 2017 il Garante per la protezione dei dati personali fornisce le indicazioni dei Garanti privacy sulle modalità di protezione dell’uso

Dal 10 ottobre possibile l’invio delle istanze per l’incentivo “ Garanzia Giovani ” [INPS]

L’Inps, con il messaggio n. 7598 del 9 ottobre 2014, informa che da oggi – 10 ottobre 2014 – è possibile inviare le istanze telematiche di ammissione agli incentivi all’assunzione, inerenti il Programma “

Garante privacy: le istruzioni sul registro dei trattamenti

Il Garante per la protezione dei dati personali ha messo a disposizione sul proprio sito le istruzioni sul Registro delle attività di trattamento, previsto dal Regolamento (EU) n. 679/2016 (di seguito

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento