POLETTI SU LEGGE DELEGA TERZO SETTORE

Poletti“Un grazie al Senato che ha fatto compiere un altro passo importante a un provvedimento che punta, definendo un quadro di regole certe e senza intaccare il valore della pluralità delle esperienze, a introdurre misure per favorire la partecipazione attiva e responsabile delle persone, valorizzare il potenziale di crescita e di creazione di occupazione insito nell’economia sociale e nelle attività svolte dal cosiddetto Terzo settore, anche attraverso il riordino e l’armonizzazione di incentivi e strumenti di sostegno”. È il commento di Giuliano Poletti, ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, a seguito dell’approvazione del disegno di legge delega per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale da parte del Senato.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

GARANZIA GIOVANI: OLTRE 341MILA OPPORTUNITÀ

Cresce anche questa settimana il numero dei giovani presi in carico e quello dei giovani ai quali è stata offerta un’opportunità concreta tra quelle previste dal programma Garanzia Giovani. Al

CESCAT: NELL'ESTATE 2016 È RECORD DI PRESENZE IN CITTÀ

In Italia, l’estate 2016 fa registrare il record di presenze in città dagli anni ’60, epoca in cui iniziarono le vacanze di massa e l’esodo si concentrava nel mese di

SERVIZIO CIVILE FONTE DI IMPIEGO

Il servizio civile rappresenta una palestra lavorativa per i giovani e una fucina di occupazione. I numeri parlano chiaro: uno su tre, dopo questa esperienza, ha trovato un lavoro stabile

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento