Quali sono i nuovi importi che l'azienda deve pagare in caso di licenziamento?

Quali sono i nuovi importi che l'azienda deve pagare in caso di licenziamento?
image_pdfimage_print

Il contributo, per l’anno 2016, è pari a 486,95 euro per ogni anno di lavoro effettuato, fino ad un massimo di 3 anni. La quota mensile è pari a 40,58 euro/mese.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 466 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Nel caso un’azienda (in Emilia Romagna) avesse effettuato “licenziamenti per superamento periodo di comporto” può attivare tirocini?

L’articolo 26-bis della Legge Regionale Emilia Romagna n. 17/2005 prevede, perché si possano utilizzare tirocinanti, che l’azienda (soggetto ospitante) non abbia effettuato licenziamenti, salvi quelli per giusta causa e per

Un lavoratore ci ha inviato le dimissioni online per giusta causa, indicando la causale mobbing. Come fare la comunicazione al centro per l’impiego?

Qualora l’azienda non abbia alcuna evidenza del presunto mobbing evidenziato dalla lavoratrice nelle proprie dimissioni e la stessa non ha fatto mai presente ciò all’azienda né durante, né al termine

Se dopo un contratto a termine acausale iniziato il 01 11 2014, e prorogato 5 volte fino al 30 09 2015. Dal 21 10 2015 posso fare un altro contratto a termine acausale? E se si è prorogabile?

Il rapporto a tempo determinato non necessita più di motivazione, per cui nasce di default acausale. Avendo raggiunto le 5 proroghe nel contratto dal 1° novembre 2014 al 30 settembre

2 Commenti

  1. Roberto
    aprile 08, 11:32 Reply

    Purtroppo, non essendoci disposizioni diverse, ritengo che il Ticket licenziamenti non possa essere ridotto in proporizione alla tipologia contrattuale e al numero di prestazioni effettuate nei 3 anni.

  2. RAG.R SERGIO
    aprile 08, 10:30 Reply

    GENTILMENTE, DOVREI PROCEDERE AD UN LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO
    DI UNA DIPENDENTE ADDETTA ALLE PULIZIE DELLO STUDIO CON CONTRATTO DI LAVORO INTERMITTENTE
    (SENZA DISPONIBILITA’ ALLA CHIAMATA) A TEMPO INDETERMINATO ASSUNTA IL 21/11/2009 CON PRESTAZIONE LAVORATIVA RESA NEL GIORNO DI SABATO DI TUTTE LE SETTIMANE CON ORARIO DI ORE 1,5 LA SETTIMANA
    CON UN TOTALE ORE 6,00 O 7,5 ORE ( A SECONDA I SABATI DI CALENDARIO) MENSILI.
    IL TICKET LICENZIAMENTO SO CHE DEVE ESSERE PAGATO PER OGNI ANNO DI LAVORO EFFETTIVO, FINO AD UN MASSIMO DI 3 ANNI ( ANCHE PART-TIME) OVVERO EURO 486,95 X 3 ANNI=EURO 1.460,85…NEL MIO CASO
    LAVORANDO SOLAMENTE 1,5 ORA LA SETTIMANA SEMBREREBBE ASSURDO VERSARE IL CONTRIBUTO DI EURO
    1.460.85 CONSIDERANDO L’ ORARIO SETTIMANALE…OPPURE VIENE CALCOLATO DIVERSAMENTE E QUANTO??
    IN ATTESA
    DISTINTAMENTE RINGRAZIA

Lascia un commento