RETRIBUZIONI: ISTAT DIVULGA DATI FEBBRAIO

image_pdfimage_print

ISTATAlla fine di febbraio i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica riguardano il 39,5% degli occupati dipendenti e corrispondono al 37,5% del monte retributivo osservato. Lo rileva l’Istat diffondendo i dati con un comunicato stampa. Nel mese di febbraio l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie aumenta dello 0,1% rispetto al mese precedente e dello 0,8% nei confronti di febbraio 2015. Complessivamente, nei primi due mesi del 2016 la retribuzione oraria media è cresciuta dello 0,8% rispetto al corrispondente periodo del 2015.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

BETTONI (ANMIL): NEL 2015 AUMENTANO MORTI SUL LAVORO

“Dai recentissimi dati pubblicati dall’Inail nella sezione statistica ‘Open Data’, relativamente al periodo 1° gennaio-30 novembre 2015, si rileva un calo degli infortuni sul lavoro di circa 24.000 unità (dai

CONSULENTI TRIBUTARI, ABBATTERE AL 24% ALIQUOTA CONTRIBUTIVA

“Abbattere al 24% l’aliquota contributiva per i consulenti tributari chiedendo che siano equiparati, come lavoratori autonomi, agli artigiani e ai commercianti”. Questa la richiesta fatta da Arvedo Marinelli, presidente Ancot,

SOMMINISTRAZIONE: 43% NUOVE ASSUNZIONI

 il 40% delle aziende italiane, che ha programmato di assumere personale a tempo indeterminato, di cui il 43% in somministrazione, prevede una carenza di competenze: questa la conclusione del Salary Benefits

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento