COSTO DEL LAVORO IN EUROZONA IN RIALZO

image_pdfimage_print

eurostat-logoCresce dell’1,3% il costo del lavoro nell’Eurozona nel quarto trimestre del 2015. Lo indicano i dati diffusi da Eurostat. Nel terzo trimestre il costo del lavoro era cresciuto dell’1,1%, mentre nel secondo trimestre era cresciuto dell’1,7%. I salari per ora lavorata, invece, sono cresciuti dell’1,5% l’anno nel quarto trimestre 2015. Nel quarto trimestre 2015, il costo orario del lavoro è aumentato dell’1,2% nell’industria, dello 0,5% nelle costruzioni, dell’1,3% nei servizi e dell’1,6% per l’economia non-business. Nel Ue 28, il costo del lavoro è aumentato dell’1,9% anno su anno nel quarto trimestre 2015.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Lavoro Autonomo: il Senato approva il ddl

In data 3 novembre 2016, il Senato, con 173 sì e 53 astensioni, ha approvato il disegno di legge n. 2233, riguardo le misure per la tutela del lavoro autonomo

MARCINELLE: MATTARELLA SU CONDIZIONI DI LAVORO

“Sessanta anni fa, l’8 agosto del 1956, lavoratori di dodici diverse nazionalità, tra cui 136 italiani, persero la vita nelle profondità della terra al Bois du Cazier. La tragedia costituì

CONFSAL UNSA SU CONTRATTI PA

“Non siamo più disposti ad accettare che valori quali ‘democrazia’, ‘rispetto del dialogo sociale’, ‘rispetto dei lavoratori’ siano considerati un optional da questo governo”. Lo dichiara Massimo Battaglia, segretario generale

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento