SINDACATI SU CRISI SIDERURGIA

cantiereIl consumo di acciaio in Europa è sceso in media del 30% rispetto al 2007; la capacità produttiva è stata ridotta di 20 milioni di tonnellate/anno e altri 10 milioni sono in attesa di essere “tagliati” e si sono già persi più di 40mila posti di lavoro. A lanciare un vero e proprio Sos sulla crisi ormai conclamata che sta attraversando la siderurgia, complici gli elevati costi dell’energia e quelli per l’emissione dei gas, sono Fim, Fiom e Uil che, riunite le proprie Rsu in assemblea, chiedono ancora una volta “la riapertura di un tavolo di confronto” e una “strategia comune per supportare un comparto essenziale e strategico per il sistema industriale italiano”.

PrintFriendlyPrintEmailWhatsAppOutlook.comGoogle GmailYahoo Mail
Pietro Riccio

A cura di : Pietro Riccio

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Articoli scelti per voi dalla redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Resta aggiornato !
Iscriviti alla NEWSLETTER #jol

Il servizio è gratuito e prevede l’invio di:

Si prega di attendere ...

Terms (+)  |  Privacy (+) | Contatti (+)