Posso trasformare un contratto di collaborazione a progetto in contratto autonomo a partita IVA?

esperto_camera

E’ possibile  trasformare un contratto di collaborazione a progetto in contratto autonomo a partita IVA. Tenga presente che alla forma deve seguire la sostanza. In pratica, il rapporto di lavoro deve essere svolto da un soggetto con competenze e professionalità adeguate e che le caratteristiche delle prestazioni non devono contenere quegli indici di subordinazione proprio di un contratto da dipendente.

PrintFriendlyPrintEmailWhatsAppOutlook.comGoogle GmailYahoo Mail
Roberto Camera

A cura di : Roberto Camera

Funzionario della Direzione Provinciale del Lavoro di Modena. Tra le sue attività citiamo la cura del sito internet www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro, l’accertamento del Lavoro, la responsabilità dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico, la presidenza della Commissione di Conciliazione della DPL di Modena. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Articoli scelti per voi dalla redazione

2 thoughts on “Posso trasformare un contratto di collaborazione a progetto in contratto autonomo a partita IVA?

  1. maria elisena gatto

    Es : contratto di associazione in partecipazione che prevede che il rapporto scade il 31 dicembre di ogni anno ed è tacitamente rinnovabile a scadenza per un anno. Secondo me dal primo gennaio 2016 non può essere rinnovato, stante le nuove regole, alcuni colleghi dicono che il “tacitamente rinnovabile” lo rende praticamente privo di scadenza e che quindi l’associazione in partecipazione può continuare ad esistere …….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Resta aggiornato !
Iscriviti alla NEWSLETTER #jol

Il servizio è gratuito e prevede l’invio di:

Si prega di attendere ...

Terms (+)  |  Privacy (+) | Contatti (+)