Breaking News

  Garante privacy: Lavoro – geolocalizzazione flotte aziendali, sì con accordo sindacale ++               Abrogato definitivamente il lavoro accessorio e modificata la responsabilità solidale negli appalti [PARLAMENTO] ++               Fondo di garanzia: 200 milioni per il Mezzogiorno [MISE] ++               [podcast] Puntata 5 | Il primo lavoro – L’italia che va presenta: generazione vincente ++               Rassegna stampa del 27 Aprile 2017 ++               In caso di licenziamento per soppressione del posto di lavoro di un ragazzo ex apprendista assunto il 1° marzo 2014, devo obbligatoriamente espletare il tentativo di conciliazione previsto dalla Fornero? ++               Se una mia dipendente richiede all’inps i voucher per l’acquisto di servizi di baby-sitting, devo concedere il congedo parentale? ++               Devo siglare un contratto di appalto con una cooperativa, posso richiedere all’appaltatore il controllo sulla regolarità dei suoi dipendenti che accedono nella mia azienda? ++               Per il lavoratore invalido superamento del periodo di comporto [Cassazione] ++               Un dipendente della nostra azienda ha presentato le dimissioni, ha un bimbo di età inferiore ai 3 anni, mi riferisce che la Direzione del Lavoro gli ha dato istruzioni di presentarsi … ++               Credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno [Agenzia Entrate] ++               CIV DELL’INPS: Cosa occorre cambiare nell’iter per la cassa integrazione ordinaria [E. Massi] ++            

Cipe: stanziati 400 milioni di euro per il settore agricolo e agroalimentare

cipeInnovazione, semplificazione e sostenibilità sono diventate componenti fondamentali per lo sviluppo del settore agricolo e agroalimentare. Un settore nel quale il Cipe – Comitato interministeriale per la programmazione economica ha deciso di stanziare in maniera definitiva 400 milioni di euro per favorirne e la crescita e lo sviluppo.

I fondi si suddivideranno tra:

Infrastrutture irrigue

295 milioni di euro, destinati all’irrigazione collettiva, che si inquadrano nell’ambito di una strategia rivolta alla riduzione/contenimento dei processi di desertificazione e salvaguardia degli ecosistemi, adeguamento ai cambiamenti climatici nelle zone agricole a rischio esondazione, di miglioramento della qualità e quantità dei corpi idrici. Gli interventi sono complementari con quelli previsti dal Psr, cofinanziato con risorse europee per un importo di 300 milioni.

Contratti di filiera e distretto

60 milioni di euro per il sostegno di investimenti di rilevanza nazionale nel settore agroalimentare e delle agroenergie. È previsto il finanziamento di una trentina di contratti di filiera e di distretto e circa 150 imprese fra agricoltura e agroalimentare. Il finanziamento si associa a 200 milioni di euro del Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e agli investimenti in ricerca.

Multifunzionalità nelle aree rurali

5 milioni di euro per promuovere una corretta gestione delle aree silvo-pastorali di montagna, assicurando la residenzialità in territori altrimenti destinati all’abbandono. Inoltre, sarà promossa la creazione di nuove strutture per la gestione associata delle proprietà forestali e il rafforzamento delle reti di imprese.

Piano Agricoltura 2.0

40 milioni di euro per un programma di interventi di semplificazione e innovazione finalizzato all’incremento delle capacità amministrativa in agricoltura, compresi nella Strategia per la crescita digitale 2014-2020 – Agenda digitale. Gli ambiti di intervento sono l’innovazione del Sistema informatico agricolo nazionale (Sian) e configurazione di servizi di innovazione per l’amministrazione e per le imprese.

“Aggiungiamo un altro tassello importante per gli investimenti nel comparto – ha dichiarato il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina – I 400 milioni di euro dal Cipe sono la conferma della centralità dell’agricoltura nelle scelte economiche del governo e rappresentano un punto importante per la crescita. Puntiamo su infrastrutture irrigue più efficienti, semplificazione burocratica, nuovo modello di gestione sostenibile del patrimonio boschivo. Le risorse per i contratti di filiera saranno utili a proseguire il lavoro fatto in questi anni per rafforzare i rapporti tra chi produce e chi trasforma”.

PrintFriendlyPrintEmailWhatsAppOutlook.comGoogle GmailYahoo Mail
Redazione web

A cura di : Redazione web

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Articoli scelti per voi dalla redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Resta aggiornato !
Iscriviti alla NEWSLETTER #jol

Il servizio è gratuito e prevede l’invio di:

Si prega di attendere ...

Terms (+)  |  Privacy (+) | Contatti (+)